Come scegliere una casa? 10 consigli per non avere sorprese

Come scegliere una casa? 10 consigli per non avere sorprese

Questo articolo è dedicato a chi si appresta per la prima volta ad acquistare una casa: l’entusiasmo e l’inesperienza a volte possono farci dimenticare di analizzare alcuni aspetti che invece diventano estremamente importanti con il passare del tempo e talvolta ce ne rendiamo conto quando è troppo tardi.

Si tratta di una lista molto utile e pratica che però non può essere completa, tanto è ampia la casistica di ciò che può accadere: quindi ti invitiamo ad aggiungere anche i tuoi consigli nei commenti, per completare questa piccola guida!

I dieci consigli per scegliere al meglio la tua futura casa

  1. Se hai la possibilità di scegliere, evita i piani bassi: in primo luogo si tratta di una questione di ricircolo di aria: se si ha la necessità di stendere dei panni dentro casa, è ancora più importante che l’ossigeno venga continuamente ricambiato con l’esterno. Inoltre, d’estate potrai rinfrescare la casa aprendo le finestre e creando una piacevole corrente, ed eviterai gli insetti che nella maggior parte dei casi, non salgono mai oltre il terzo piano.
  2. Fai attenzione alla luce: una casa luminosa ti consente di risparmiare sulle lampadine e soprattutto fa bene al tuo umore. Per questo motivo ricordati di visitare le case verso mezzogiorno e mai la sera o il tardo pomeriggio.
  3. Se ci sono delle riparazioni da effettuare, chi paga? Ricorda di valutare insieme all’attuale proprietario l’ammontare delle eventuali riparazioni per poter giudicare l’equità del prezzo richiesto. Se anziché acquistare casa stai andando in affitto, di solito gli interventi relativi a rubinetteria, sanitari, letto, sono sostenuti dal padrone di casa. Per gli elettrodomestici è sempre meglio chiedere e fare in modo che nel contratto siano specificati spese ed oggetti elettrici.
  4. I vicini di casa possono aiutarti a spendere meno: non si tratta di risparmiare sullo zucchero o le uova che talvolta si domandano al proprio dirimpettaio! Un aspetto particolarmente interessante riguarda il riscaldamento, perché se le tue stanze si trovano tra due appartamenti già abitati, allora potrai usufruire anche del calore emesso dal loro impianto, risparmiando di conseguenza sul tuo. Un appartamento all’ultimo piano o in mansarda, risulterà invece più esposto alle intemperie e porterà una spesa maggiore per quanto riguarda questa bolletta.
  5. Spese condominiali e straordinarie: se sta valutando di comprare un appartamento in condominio considera la cifra richiesta ogni mese e ogni anno e domanda all’amministratore se ci sono delle spese straordinarie da sostenere già programmate. Inoltre tieni presente che un amministratore nominato dal giudice può indicare uno scarso spirito di collaborazione tra i condomini che già abitano nell’edificio.
  6. Il garage nelle grandi città è un lusso, ma rappresenta un valore aggiunto in qualsiasi soluzione condominiale, che aumenta il valore della casa pensando ad una futura rivendita. La presenza di un’autorimessa di solito fa lievitare l’affitto o il prezzo complessivo in maniera considerevole, ma consente di avere un posto riservato e di tenere al riparo il proprio veicolo, specialmente se avete un’auto nuova. Alcune assicurazioni inoltre praticano degli sconti se la vettura viene conservata in un box.
  7. C’è l’ascensore? Se hai scelto un appartamento dal terzo piano in su, l’ascensore può essere molto utile quando arrivi carico della tua spesa settimanale oppure di pesanti sacchi di sabbia per il tuo gatto o semplicemente per il trasloco.
  8. Fatti consegnare una copia delle mappe catastali, delle piantine e della certificazione energetica, per valutare la qualità dell’isolamento: a volte vengono dichiarati dei termo-cappotti che però non fanno il loro dovere, perché sono vecchi, da ristrutturare o comunque non sufficienti al clima di quella determinata zona geografica.
  9. Il bagno cieco può aver bisogno nel medio e lungo periodo di una manutenzione extra rispetto alle tue aspettative, perché la ventola non è sufficiente a proteggersi dalle muffe e a garantire un ricircolo d’aria ottimale. Se nella tua casa è presente un bagno cieco, ricordati di ventilarlo ogni giorno, così come le altre stanze.
  10. Sei un freelance? Ti serve una stanza in più! Non c’è bisogno di avere in programma un figlio o di voler accogliere ospiti improvvisi. Se siete degli homeworker, diventa fondamentale poter lavorare in tranquillità. Anche se pensate che vi adatterete facilmente con il computer e la attrezzatura a lavorare sul tavolo della cucina del salotto, sappiate che una stanza dedicata al vostro lavoro sarà più che strategica, dato che non dovrete pensare di riporre e riallestire continuamente la postazione.

Trovare casa a Pomezia

Se stai cercando dimora nel pometino, sia per l’acquisto o per affitto, ed hai poco tempo ed esperienza in merito il nostro consiglio è quello di avvalerti dell’esperienza e dell’aiuto di un professionista.

Pomezia è una città non proprio piccola, la sua posizione strategica (vicino a Roma, al mare, ai castelli e a Latina) fa si che i prezzi non siano proprio irrisori, tuttavia le opportunità immobiliari sono numerose e saperle scovare non è alla portata di chiunque, in tale senso ti consigliamo di controllare la  lista delle migliori agenzie immobiliari di Pomezia, queste fisseranno per te gli appuntamenti e si prenderanno carico della burocrazia, curando i tuoi interessi: d’altra parte il loro guadagno dipende dalla tua soddisfazione!